Chi siamo

 
Storia e identità
 
Il liceo scientifico ‘B.Pascal’ nasce nel 1990 per iniziativa di alcuni genitori, associati alla Cooperativa ‘Nicolò Rezzara’, già promotrice ed ente gestore della media ‘Costamagna’. E’ scuola paritaria del Sistema Scolastico integrato Nazionale dall’anno scolastico 2000-2001.
Nell’ottica e nello spirito del principio di sussidiarietà, il lLiceo Blaise Pascaliceo offre alla famiglia, che è l’ambito educativo naturale e primario, la sua funzione di collaborazione educativa, unita a quella di trasmissione e di produzione culturale ed a quella di formazione di competenze e di capacità .
Il Progetto educativo e formativo del liceo pone al centro dell’attività la persona del giovane, con la sua naturale esigenza di maturazione integrale nella globalità delle sue dimensioni spirituale, cognitiva, affettiva, morale, sociale e fisica; a questa strutturale aspirazione al compimento il ‘Pascal’ si propone di corrispondere come ambito di relazione coinvolgente e come luogo di impegno affascinante per la ragione.
Il Progetto educativo e didattico riconosce e propone lo sguardo cristiano sulla realtà come adeguato all’apertura della ragione e pienamente valorizzatore della verità, della positività e della bellezza dell’ impegno culturale, del quale sono state consegnate a noi testimonianze significative attraverso la storia dell’umana ricerca, ancora oggi virtuale stimolo ed occasione di crescita personale.
Iscrizione e frequenza sono aperte senza distinzioni a ciascun giovane, che, in prima persona e d’intesa con i genitori, manifesti liberamente la propria consapevole disponibilità al progetto educativo e formativo del liceo ed alla sua identità culturale cristiana.
 
Finalità ed obiettivi pedagogici e didattici
Con riferimento all’età dell’adolescenza e della giovinezza, alla quale si riferisce il quinquennio liceale, il ‘Pascal’ assume come finalità educativa e formativa sintetica quella di favorire l’incontro della ragione con la realtà, l’introduzione guidata in essa e la famigliarità con la sua complessità. Allo scopo il liceo predilige il metodo del realismo, che si muove dalla convinzione che realtà è tutto ciò che si presenta alla ragione come dato – il mondo naturale ed i suoi fenomeni, suscettibili di indagine scientifica, il mondo delle relazioni umane e della loro storia, quello della produzione di opere del pensiero e del genio artistico…- e che obiettivo primario è quello di una ragione educata a guardare con curiosità a coltivare domande sul significato della realtà incontrata ed a cercare risposte, con tenace senso critico, con metodo e strumenti appropriati all’oggetto; sempre aperta, senza pregiudizio, all’infinito perché divenuta consapevole che ‘il più grande passo della ragione è capire che ci sono infinite cose che la superano’ ( B.Pascal).
 
 
L’obiettivo specifico del ‘Pascal’, comune a tutte le discipline, è l’educazione all’indagine, che, attraverso i contenuti delle materie, si realizza in virtù di un metodo, che parte dall’ipotesi positiva, che la realtà porta un senso, che merita di essere cercato e verificato con l’adozione di strumenti appropriati (dalla attenzione alla memorizzazione, dagli appunti ai testi…). In questa prospettiva sono obiettivi strategici le conoscenze, le competenze e le capacità, gradualmente acquisite e coltivate nel Biennio (che si propone di fornire le indicazioni metodologiche per lo studio delle singole discipline) e nel Triennio, durante il quale la persona del giovane urge a diventare soggetto critico e protagonista della propria avventura di conoscenza, di giudizio, di decisione.
 
Il ‘Pascal’ ha mantenuto la struttura del liceo scientifico tradizionale, sia nelle discipline curricolari che, sostanzialmente, nel monte ore complessivo, con le seguenti modifiche aggiuntive: nella classe prima, un’ora in più di Inglese; in seconda, un’ora in più di Matematica. Nel Triennio, un’ora in più di Inglese in terza, e una in più di Matematica in quarta. Nel quarto e nel quinto anno, il monte ore complessivo è di 30 ore settimanali. Inferiore a 30 negli anni precedenti. Il liceo propone iniziative integrative del normale curriculum, quali l’attività di recitazione, l’approfondimento della pratica della lingua straniera, con corsi mirati per il conseguimento del First Certificate. Fondamentale, infine, è la rete di sostegno allo studio, attuata principalmente attraverso il Corso di aiuto allo studio ( per alunni del Biennio ) e i momenti di Recupero a fronte di situazioni di deficit scolastico in singole discipline. Presente come costante dell’attività didattico-educativa, l’attività di Orientamento è mirata a sostenere il giovane nell’impegno di discernere doti e inclinazioni personali, in vista di un approccio sereno e responsabile alla scelta post-diploma.
 
Al termine del quinquennio liceale, l’alunno del liceo paritario ‘B.Pascal’sostiene l’Esame di Stato, conclusivo del corso degli studi, davanti ad una
 
Commissione composta con i medesimi criteri, che presiedono alla composizione delle Commissioni
delle classi statali di pari grado.
 
Risorse
La risorsa primaria, che il ‘Pascal’ offre alla formazione dello studente è la comunità dei docenti, che, nel solco dell’esperienza e della sapienza della Chiesa Cattolica e del suo Magistero, tende a rendere cultura la fede condivisa, origine di modalità di rapporto con e tra le persone e con tutta la realtà
Gli uffici del Responsabile di Direzione e di Segreteria sono incaricati a diverso titolo dell’indirizzo e del coordinamento della vita e delle attività della scuola e del rapporto con le famiglie e gli studenti. Il liceo si avvale della disponibilità di aule speciali quali il Laboratorio scientifico, quello di Informatica, l’aula per il Disegno e quella destinata alle proiezioni.
 
 
Torna alla pagina precedente